SEZIONI NOTIZIE

Si alza il sipario sul grande calcio europeo. Questa sera Liverpool-Chelsea per la Supercoppa europea. Klopp: "Istanbul dovrà essere ancora una volta speciale", Lampard: "Dobbiamo dare tutto"

di Stefano Pontoni
Vedi letture
Foto

Si alza il sipario sul grande calcio europeo, oggi si fa sul serio, non si scherza più, questo non è calcio d'agosto. In scena, ad Istanbul, la finale di Supercoppa europea, una sfida, ancora una volta dopo il doppio trionfo della scorsa stagione, tutta inglese, una prima 'assoluta' tra due formazioni della Premier (mai capitato nelle precedenti 43 edizioni).  Sarà Reds contro Blues, sarà Jurgen Klopp, ormai salito di diritto nell'Olimpo dei grandissimi, contro Frank Lampard, al debutto da allenatore in una partita di questo calibro. Il Liverpool campione d'Europa e il Chelsea, vincitore - con Maurizio Sarri - dell'Europa League

Klopp vuole a tutti i costi portare a casa anche questo trofeo per chiudere un cerchio europeo da stroppicciarsi gli occh. Dopo la sconfitta nella finale di Community Shield contro il City a Wembley la voglia di rivalsa è tanta. Di buon auspicio la sonora vittoria nel debutto di Premier League contro il Norwich, i favori del pronostico sono tutti dalla parte dei Reds: "Non sapevo che tutti si aspettassero vincessimo. Ma non è un problema. Rispettiamo molto il Chelsea, noi dobbiamo essere molto concentrati". Ancora una volta nel destino del Liverpool c'è Istanbul, una città che non può non evocare lieti ricordi: "So quanto sia speciale Istanbul per ogni tifoso del Liverpool. Nessuno dimenticherà il 2005. Ho giocato qui una volta con il Dortmund e l'atmosfera era eccezionale. C'è una grande comunità di tifosi del Liverpool qui in Turchia. Vogliamo giocare e speriamo di poter rendere questo posto speciale anche per questo gruppo", ha sottolineato Klopp ricordando il successo in Champions in quella rocambolesca finale contro il Milan. I Reds dovranno fare a meno di Alisson e Lovren, che i rumors di mercato accostano alla Roma ma possono confidare sulle qualità e il buon stato di forma di Keita, Mané e Salah.

4 sberle nel week invece per i Blues, orfani della loro stella più luminosa, Hazard, finita al Real. Lampard però ci vuole credere, l'impresa è possibile: "Sarà una delle mie prime partite ufficiali da allenatore del club. Ogni giocatore deve essere consapevole dell'importanza della partita per questo club. Dobbiamo dare tutto perché sarà dura ma non possiamo uscire dal campo pensando 'ce l'avremmo potuta fare' oppure 'abbiamo perso l'occasione' o 'non eravamo abbastanza pronti' o accampare altre scuse".

Lampard è determinato a conquistare quella Supercoppa che non è riuscito a portare a casa in due tentativi da giocatore. Nel 2012 "credevamo di essere i più forti e siamo stati travolti dai nostri avversari in quella che è stata una partita terribile per noi (sconfitta 4-1 contro l'Atlético)", ha ricordato. "Contro il Bayern (vittoria dei bavaresi ai rigori, ndr) è stato completamente diverso. Abbiamo fatto un'ottima partita. Avremmo potuto vincere la gara; loro hanno segnato nel finale e poi abbiamo perso ai rigori. Ho avuto due grandi esempi di una partita importantissima persa in modi differenti e questo non può che motivarti ancora di più".


Altre notizie
Venerdì 23 Agosto 2019
19:30 Calciomercato Atletico Madrid, anche i colchoneros su Everton Sousa 18:45 Calcio asiatico Fernando Torres si ritira dal calcio giocato: l'ultimo match contro Iniesta e Villa 18:00 Calciomercato Milan, sfuma Adrien Silva: sta facendo le visite mediche con il Monaco 17:00 Altri campionati Calcio estero, le partite in programma per questa sera 16:00 Calciomercato UFFICIALE - Real Madrid, il giovane Kubo va in prestito al Maiorca 15:00 Calciomercato Real Madrid, spunta anche il nome di Caballero per il ruolo di vice Cortouis 14:00 News Liverpool, rinnova Oxlade-Chamberlain 13:00 News Correa continua ad allenarsi con l'Atletico in attesa di un segnale da Milano 12:00 Approfondimenti Il Bayern fa fuori Muller: a Monaco non c'è più spazio per il tedesco. Ecco il perché 11:30 Calciomercato Renato Sanches lascerà il Bayern Monaco: per il portoghese trasferimento in Ligue 1 11:12 Calciomercato Real Madrid a Parigi: entra nel vivo la trattativa per Neymar 10:00 Calcio sudamericano Copa Libertadores, il River ne fa 2 ai paraguaiani del Cerro Porteño. Si prevede il derby contro il Boca 09:30 News Maradona benedice Lozano: "Con lui il Napoli si è assicurato un giocatore forte per molti anni" 08:30 Europa League Europa League, il Toro crolla in casa, bene PSV ed Espanyol
Giovedì 22 Agosto 2019
19:30 Primo Piano Icardi al Milan, affare possibile o pura follia? 19:00 Europa League Europa League, vittoria all'ultimo respiro per l'Ararat-Armenia 18:40 Europa League Europa League, oggi in campo Torino, PSV e Celtic 18:00 Europa League Europa League, Astana a valanga sul Bate Borisov 17:45 Calciomercato Rodrigo dal Valencia all'Atletico Madrid 17:15 Calciomercato Real Madrid, Keylor Navas verso l'addio: in arrivo Pepe Reina?